Bullismo e Cyberbullismo


 

Nell’era digitale il fenomeno del bullismo e del cyberbullismo sono purtroppo in continua espansione. Telefono Azzurro registra almeno un caso al giorno e denuncia un trend in crescita che vede come vittime bambini sempre più piccoli.

Per affrontare l’emergenza di questo fenomeno è stata approvata la legge 71/2017 del 29 maggio 2017, “Disposizioni a tutela dei minori per la prevenzione e il contrasto del fenomeno del cyberbullismo”, che si pone come testo di riferimento per sviluppare una progettualità volta alla prevenzione e al contrasto del bullismo e cyberbullismo, secondo una prospettiva di intervento educativo e mai punitivo.

Punti fondamentali della legge sono la prevenzione attraverso il coinvolgimento delle scuole, l’educazione all’uso dei social e degli strumenti digitali e l’assistenza alle vittime da parte di esperti.

A questo proposito è stato creato, sotto la Presidenza del Consiglio dei Ministri, un Tavolo di Lavoro coordinato dal MIUR con il compito di redigere un piano di azione integrato e realizzare un sistema di raccolta di dati per il monitoraggio, avvalendosi anche della collaborazione della Polizia Postale e delle Comunicazioni e delle altre Forze di Polizia.

Pur attribuendo compiti e responsabilità ad una pluralità di soggetti, la legge ribadisce il ruolo centrale della Scuola, che è chiamata a realizzare azioni in un’ottica di governance diretta dal MIUR che includano la formazione del personale, la partecipazione di un docente referente per ogni autonomia scolastica, la promozione di un ruolo attivo degli studenti, nonché di ex studenti che abbiano già operato all’interno dell’istituto scolastico in attività di peer education, la previsione di misure di sostegno e di rieducazione dei minori coinvolti.

In ogni scuola il docente referente diventa così l’interfaccia con le forze di Polizia, con i servizi minorili dell’amministrazione della Giustizia, con le associazioni e i centri di aggregazione giovanile sul territorio, per il coordinamento delle iniziative di prevenzione e contrasto del bullismo e del cyberbullismo.

Per promuovere strategie finalizzate a rendere Internet un luogo più sicuro per gli utenti più giovani, favorendone un uso positivo e consapevole, il MIUR ha avviato l’iniziativa “Generazioni Connesse”, sostenuta dalla Commissione Europea, con lo scopo di fornire alle istituzioni scolastiche una serie di strumenti didattici di immediato utilizzo, tra cui:

www.generazioniconnesse.it

Per la nostra scuola il docente referente è: la Maestra Liuba Benedetti.

Risulta pertanto molto importante che, oltre alle attività di prevenzione, qualsiasi episodio o anomalia sia prontamente segnalato a questa figura, che potrà immediatamente attivarsi secondo le apposite procedure ed utilizzare gli appositi strumenti. 

Scarica il documento di E-Policy della Scuola Cattolica Cogno in formato PdF